SAVING OLDLITTER III

Cosa mi salverà di tutto questo?
#Prato Son soddisfazioni

#Prato Son soddisfazioni

Interno notturno #Prato #igersprato

Interno notturno #Prato #igersprato

Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu.

Massimo Troisi

Amen.

(via needforcolor)

(via curiositasmundi)

Piove su urne e camicie #Prato #igersprato #occhidiprato

Piove su urne e camicie #Prato #igersprato #occhidiprato

pratosfera:

Strumenti musicali “aumentati” con Arduino. La tesi di laurea di Tommaso Rosati al conservatorio “Cherubini” di Firenze ha avuto come ospite speciale il chitarrista Riccardo Onori.
Leggi e guarda i video

Sappiate avere torto, il mondo è pieno di gente che ha ragione. È per questo che marcisce.

Louis-Ferdinand Céline

(via kidamas)

(via angeloricci)

corallorosso:

L’uomo è un’animale socievole;  quando incontra qualcuno che la pensa come lui,  scodinzola.
Da soli non si può far niente,  non è che io non dia valore all’individuo,  ma credo che un momento collettivo  sia un bisogno dell’uomo per sentirsi vivo;  per crescere e imparare  bisogna essere in molti  e non si può contare  sui cani sciolti.
Da soli non si può far niente,  è giusto trovare una propria appartenenza,  un fondersi di idee e intenzioni  per distruggere un mondo di corruzioni;  per poter ricominciare  ci voglion nuovi volti  e non si può contare  sui cani sciolti.
Da soli non si può far niente  bisogna tentare una qualche aggregazione,  la sento come l’unica salvezza,  un’unione che dia una sicurezza;  ci dobbiamo ritrovare  per non essere travolti  e non si può contare  sui cani sciolti.
Ma i cani sciolti  un po’ individualisti,  un po’ anarcoidi,  sono gli ultimi utopisti,  purtroppo non si accontentano  delle elezioni e dei partiti e delle coalizioni,  ne hanno pieni i coglioni.  Non ce la fanno a delegare  se non si sentono coinvolti,  sono proprio allergici al potere  i cani sciolti.
Giorgio Gaber

corallorosso:

L’uomo è un’animale socievole;
quando incontra qualcuno che la pensa come lui,
scodinzola.

Da soli non si può far niente,
non è che io non dia valore all’individuo,
ma credo che un momento collettivo
sia un bisogno dell’uomo per sentirsi vivo;
per crescere e imparare
bisogna essere in molti
e non si può contare
sui cani sciolti.

Da soli non si può far niente,
è giusto trovare una propria appartenenza,
un fondersi di idee e intenzioni
per distruggere un mondo di corruzioni;
per poter ricominciare
ci voglion nuovi volti
e non si può contare
sui cani sciolti.

Da soli non si può far niente
bisogna tentare una qualche aggregazione,
la sento come l’unica salvezza,
un’unione che dia una sicurezza;
ci dobbiamo ritrovare
per non essere travolti
e non si può contare
sui cani sciolti.

Ma i cani sciolti
un po’ individualisti,
un po’ anarcoidi,
sono gli ultimi utopisti,
purtroppo non si accontentano
delle elezioni e dei partiti e delle coalizioni,
ne hanno pieni i coglioni.
Non ce la fanno a delegare
se non si sentono coinvolti,
sono proprio allergici al potere
i cani sciolti.

Giorgio Gaber

(via tattoodoll)

datarep:

2014 World Press Freedom Index
screaming_librarian:


Source

datarep:

2014 World Press Freedom Index

screaming_librarian:

Un ex concorrente della Ruota della Fortuna diventa il segretario del più grande ex partito comunista dell’Europa occidentale e si fa eleggere primo ministro dal suo stesso partito, senza vincere le elezioni. J.J. Abrams s’è fermato a Fringe

—Secondo me, però, potete fare di meglio.  (via spaam)